BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

AMINA SBOUI/ Parigi, l'ex Femen tunisina aggredita: mi hanno rasata capelli e sopracciglia (foto)

L’ex militante delle Femen, la tunisina Amina Sboui, è stata aggredita a Parigi da cinque uomini. E’ lei stessa a descrivere quanto accaduto sulla sua pagina Facebook.

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

AMINA SBOUI, L'EX FEMEN AGGREDITA A PARIGI - L’ex militante delle Femen, la tunisina Amina Sboui, è stata aggredita a Parigi da cinque uomini. E’ lei stessa a descrivere quanto accaduto sulla sua pagina Facebook, dove si legge che all’alba di ieri, in place de Clichy, cinque persone l’hanno costretta ad uscire dalla stazione della metropolitana: "Mi hanno rasato le sopracciglia, i capelli, dicendomi che non merito la bellezza che mi ha dato Allah, mi hanno detto brutta put..., ti stupriamo e Allah ci ringrazierà per questo!”. Sempre sul social network, Amina ha anche pubblicato un "selfie" scattato poco dopo l’aggressione, in cui appare con i capelli tagliati e senza sopracciglia. La donna è stata in passato una militante Femen e ha trascorso due mesi e mezzo in carcere nel 2013 dopo aver scritto la parola "Femen" sul muro di un cimitero a Kairouan, in Tunisia. Una volta libera, a sorpresa ha lasciato il movimento di protesta ucraino, fondato a Kiev nel 2008, denunciandone "l’islamofobia".

© Riproduzione Riservata.