BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

EBOLA/ Morto il missionario spagnolo Miguel Pajares

È morto il missionario spagnolo Miguel Pajares. L’uomo si trovava in Liberia come volontario e lì ha contratto l’ebola. Il missionario era stato rimpatriato giovedì in Spagna.

foto: Infophoto foto: Infophoto

È morto il missionario spagnolo Miguel Pajares. L’uomo si trovava in Liberia come volontario e lì ha contratto l’ebola. Il missionario era stato rimpatriato giovedì in Spagna con un volo speciale. È stato il primo malato colpito dall’ebola ad essere rimpatriato in Europa. Il sacerdote aveva contratto il virus nell’ospedale Saint Joseph di Monrovia dove lavorava. È morto in dieci giorni. Insieme al missionario è stata rimpatriata una suora, che è risultata negativa al virus. È morto per il suo impegno, proprio come Carlo Urbani, il medico e microbiologo italiano primo a identificare e classificare la Sars, la Sindrome respiratoria acuta grave e che morì a Bangkok nel 2003. L’epidemia di ebola in Africa ha già superato le 1.000 vittime, come ha riferito l’Oms nel suo bilancio, aggiungendo che ci sono anche 1848 casi censiti.

(Serena Marotta)

© Riproduzione Riservata.