BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Morto Simone Camilli / Chi è il reporter italiano deceduto per esplosione di un missile. Il padre in volo verso Gaza

Pubblicazione:mercoledì 13 agosto 2014 - Ultimo aggiornamento:mercoledì 13 agosto 2014, 16.24

(Infophoto) (Infophoto)

MORTO SIMONE CAMILLI: IL PADRE IN VOLO VERSO GAZA - Pierluigi Camilli, padre di Simone Camilli il reporter italiano rimasto ucciso questa mattina in un'esplosione a nord di Gaza, è già partito alla volta della Striscia. Camilli, sindaco di Pitigliano e fino al 2010 vicedirettore vicario della testata giornalistica regionale della Rai, ha appreso la notizia della morte del figlio a Roma dove stava trascorrendo insieme alla moglie un periodo di ferie. Proprio stasera doveva rientrare a Pitigliano per trascorrervi il ferragosto.

MORTO SIMONE CAMILLI: IL CORDOGLIO DELLA FARNESINA - Il ministro degli Esteri, Federica Mogherini, ha espresso il suo cordoglio per la morte del videoreporter Simone Camilli. “La morte di Simone Camilli è una tragedia, per la famiglia e per il nostro Paese. Ancora una volta è un giornalista a pagare il prezzo di una guerra che dura da troppi anni e per la seconda volta in pochi mesi piangiamo la morte di ragazzi impegnati con coraggio nel lavoro di reporter". Il ministro ha aggiunto: “E se ve ne fosse stato bisogno, l’uccisione di Simone dimostra ancora una volta quanto urgente sia arrivare a una soluzione finalmente definitiva del conflitto in Medio Oriente. Ai famigliari e agli amici di Simone voglio esprimere a nome mio e di tutto il governo le condoglianze per questa perdita così dolorosa”. Nel frattempo i palestinesi accusano Israele di aver violato la tregua di 72 ore (che terminerà questa sera a mezzanotte) concordata per permettere il proseguimento dei negoziati di pace al Cairo: la Marina israeliana avrebbe sparato contro una barca di pescatori lungo la costa di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza.

MORTO SIMONE CAMILLI: CHI E' IL GIORNALISTA ITALIANO DECEDUTO PER ESPLOSIONE MISSILE - È Simone Camilli il giornalista italiano morto a Beit Lahiya, nel nord di Gaza, a causa dell’esplosione di un missile israelianO. La notizia è stata confermata dalla Farnesina e la famiglia è già stata avvisata. Camilli era un videoreporter di diverse agenzie internazionali, tra cui l’Associated Press. A maggio aveva perso la vita, ma in Ucraina, un altro reporter italiano, Andrea Rocchelli.

GAZA, ESPLODE UNA BOMBA: MORTO IL GIORNALISTA ITALIANO SIMONE CAMILLI - È Simone Camilli il reporter italiano che ha perso la vita oggi a Beit Lahiya (nel Nord di Gaza) a causa di un esplosione di una bomba israeliana inesplosa. Il video eporter stava riprendendo l’operazione di disinnesco da parte di esperti artificieri palestinesi quando l’ordigno è deflagrato uccidendo, oltre a lui, 6 persone, e ferendone – anche gravemente – altre. Camilli lavorava per diverse agenzie internazionali, tra cui l'Associated Press.

GAZA, ESPLODE UNA BOMBA: UNA VITTIMA È ITALIANA? - Cinque morti, tra i quali un giornalista straniero – pare italiano – nell’esplosione avvenuta a Beit Lahya, nel nord di Gaza. La deflagrazione, che ha causato anche diversi feriti (alcuni gravi), è avvenuta accidentalmente nel corso di un tentativo di smantellare un missile israeliano. La notizia è stata confermata dai portavoce del ministero dell'Interno palestinese e dei servizi di emergenza. L'esplosione ha causato anche numerosi feriti, alcuni in gravi condizioni. Le vittime sarebbero tre palestinesi, un giornalista nostro connazionale e un quinto di nazionalità al momento ignota. Si attendono ulteriori notizie per avere la certezza se il reporter morto sia italiano o meno e conoscere le sue generalità.



© Riproduzione Riservata.