BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

EX-DDR/ La Germania trascina in tribunale una banca svizzera

La Germania ha citato in giudizio il 15 agosto scorso la banca privata svizzera Julius Baer per la scomparsa di una somma pari a 135 milioni di euro. La notizia è stata diffusa da un portale

foto: Infophotofoto: Infophoto

La Germania ha citato in giudizio il 15 agosto scorso la banca privata svizzera Julius Baer per la scomparsa di una somma pari a 135 milioni di euro. Soldi, che secondo l’amministrazione tedesca, appartenevano al patrimonio della dissolta Repubblica democratica. La notizia, che è stata diffusa da un portale svizzero, è stata confermata dalle autorità tedesche. È da vent’anni che la Germania cerca di rintracciare il capitale DDR scomparso in Svizzera, dove sarebbe infatti finito per mezzo di depositi effettuati da un’impresa della Repubblica democratica che ha sede in Austria, La Novum, appartenente alla comunista Rudolfine Steindling. Una dissoluzione che è destinata a rimanere un mistero. La donna è morta nel 2012 all’età di 78 anni (Serena Marotta)

© Riproduzione Riservata.