BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UCRAINA/ Castagnetti: Putin e Poroshenko, c'è un intesa che conviene a tutti

Pubblicazione:venerdì 29 agosto 2014

Scontri in Ucraina (Infophoto) Scontri in Ucraina (Infophoto)

Non ritengo che i rapporti siano peggiorati notevolmente, anche se scontano gli errori dell’Occidente rispetto alla crisi siriana. Gli Stati Uniti inoltre hanno sbagliato a realizzare lo scudo contraereo in Europa, che non ha nessun senso perché la Russia certamente non lancerà mai dei missili sulle nostre città. Le difese Usa sono state quindi motivate soltanto da un business economico, ma hanno avuto come effetto quello di infastidire Mosca senza nessuna necessità. La Russia si è sentita trattata come un nemico, e ciò non ha certo migliorato la situazione.

 

Qual è l’origine dell’odio tra diversi gruppi linguistici in Ucraina?

In Ucraina non vedo un odio ancestrale tra gruppi linguistici. Non mi risulta che le popolazioni di lingua ucraina abbiano abbandonato le città occupate militarmente dai filo-russi. Se ci fosse questo odio avrebbero il timore di essere uccisi come avviene nel mondo arabo, mentre non è così. Tutto è iniziato con delle scaramucce e poi si è passati ad azioni belliche con centinaia di morti, e l’odio è una conseguenza di quanto sta avvenendo. Prima che tutto ciò iniziasse però la convivenza era pacifica, e ritengo che alla fine si troverà un’intesa.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.