BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

TSUNAMI/ Bambina data per morta, viene ritrovata dopo dieci anni

Dopo dieci anni dallo tsunami, scoprono che la figlia è viva. È accaduto a Sumatra, in Indonesia, dove una bimba che allora aveva 4 anni era stata travolta, ma si è salvata.

foto: Infophotofoto: Infophoto

Dopo dieci anni dallo tsunami, scoprono che la figlia è viva. È accaduto a Sumatra, in Indonesia, dove una bimba che allora aveva 4 anni era stata travolta dall’ondata che colpì l’isola nel 2004. La bimba si è salvata ed è stata ospitata per tutto questo tempo a casa di un’anziana signora. Raudhatul Jannah è stata spazzata via dalla gigantesca ondata che colpì la casa nel distretto di West Aceh, insieme al fratello di sette anni, nonostante i tentativi dei genitori di salvarli, i piccoli vennero inghiottiti dall’acqua. Per oltre un mese seguirono le ricerche, ma niente. Poi a giugno di quest’anno, lo zio della ragazzina ha notato una giovane che le somigliava. Da qui il ritrovamento. «È un vero e proprio miracolo di Dio», ha detto la madre, dopo averla riabbracciata mercoledì. La ragazza per questi dieci anni è stata accudita da una vecchietta, come riferiscono i media locali, che abita nella vicina provincia di Barat Daya. Secondo la ragazzina, anche suo fratello potrebbe essere vivo: i due erano spiaggiati sulle isole di Banyak, isole non lontane dalla costa di Sumatra. Era il 26 dicembre 2004, quando l’Indonesia fu colpita dal violente maremoto: alle 7 e 58, ora locale, a largo dell’isola di Sumatra, il fondale dell’Oceano Indiano ha tremato. Le vittime furono oltre 230.000.

(Serena Marotta)   

© Riproduzione Riservata.