BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MASSIMILIANO LATORRE / Il marò ha avuto un'ischemia. La figlia su FB: assassino è chi offende mio padre (ultime notizie sulle condizioni di salute)

Pubblicazione:lunedì 1 settembre 2014 - Ultimo aggiornamento:lunedì 1 settembre 2014, 17.05

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

MARO', RICOVERATO PER UN MALORE MASSIMILIANO LATORRE - "Sapete solo offendere i maró. Sapete solo sputare sui vostri fratelli italiani e nonostante un militare sta male, state li ad offendere e chiamare assassino. I veri assassini e ignoranti siete voi che scrivete e pensate questo. Siete un popolo ignorante". A scrivere su Facebook è ancora Giulia Latorre, figlia del fuciliere italiano trattenuto in India da due anni e mezzo insieme a Salvatore Girone. La giovane ha risposto così ad alcuni post polemici apparsi sulla sua pagina. "Allora se succede qualcosa alle vostre famiglie o a voi non correte dai Carabinieri, Polizia, visto che ce l'avete a morte con l'Arma - ha aggiunto - Mi fate pena persone senza cuore. Ora chiunque disprezza e offende mio padre vi denuncio. Così la smettiamo".

MARO', RICOVERATO PER UN MALORE MASSIMILIANO LATORRE - Il malore di Massimiliano Latorre, il fuciliere italiano ricoverato ieri in un ospedale di New Delhi, sarebbe stato causato da attacco ischemico transitorio (Tia). Lo ha appreso l'Ansa. Intanto la figlia del marò, Giulia Latorre, ha scritto un nuovo post su Facebook, poi cancellato: "Che bella notizia... Mio padre ha l'ischemia. Purtroppo le belle notizie non ci sono mai, solo notizie del c...". "Ora - ha aggiunto - con questo problema deve restare molto là, mentre voi state a dire sempre le stesse cazz...?!". In un post precedente, anche questo rimosso, la giovane aveva scritto: "Ma voi Italia di merda fateli stare lì un altro po'!", "Italia mi fai schifo".

MARO', RICOVERATO PER UN MALORE MASSIMILIANO LATORRE - Il ministro degli Esteri Federica Mogherini, nominata di recente nuovo Alto Rappresentante per la Politica Estera e di Sicurezza dell'Ue, ha espresso parole di solidarietà nei confronti di Massimiliano Latorre, il fuciliere italiano ricoverato in India a seguito di un malore: "Sono vicina a Massimiliano Latorre cui auguro con tutto il cuore di rimettersi al più presto - ha detto il ministro - Come è sempre stato in questi mesi, seguiamo ogni giorno il caso dei due fucilieri di Marina con l'obiettivo di riportarli in italia: per il governo è una priorità". Sull'argomento è intervenuto anche Elio Vito, presidente della Commissione Difesa della Camera: "Il governo italiano attivi immediatamente tutte le iniziative e le procedure necessarie per chiedere ed ottenere il rientro in Italia. Massimiliano Latorre e Salvatore Girone vivono con le loro famiglie da oltre 900 giorni una profonda ingiustizia, che causa loro profondi disagi e grandi sofferenze, che affrontano con onore e senso di responsabilità".

MARO', RICOVERATO PER UN MALORE MASSIMILIANO LATORRE - Malore e ricovero per Massimiliano Latorre, uno dei due fucilieri italiani che dal febbraio 2012 è detenuto in India insieme a Salvatore Girone con l’accusa di omicidio. Lo fa sapere in una nota il ministero della Difesa, precisando che le condizioni del marò non sarebbero gravi: "Il fuciliere di Marina Massimiliano Latorre, trattenuto in India insieme al commilitone Salvatore Girone – si legge nella nota del dicastero di palazzo Baracchini - nel pomeriggio di ieri ha accusato un malore che ne ha reso necessario il ricovero nel dipartimento di neurologia di un ospedale di New Delhi, ove tuttora è trattenuto in osservazione". I sanitari si sono comunque dichiarati "soddisfatti di come ha reagito alle prime cure", mentre il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, è volata immediatamente in India "per accertarsi di persona delle condizioni di salute di Massimiliano Latorre ed essere vicina ai nostri fucilieri di Marina e alle loro famiglie", recita ancora la nota ministeriale.



© Riproduzione Riservata.
 
COMMENTI
01/09/2014 - commento (francesco taddei)

da monti a letta a renzi: nulla è stato fatto per loro. la sovranità nazionale non è roba da italiani. meglio concentrarsi sulle poltrone di bruxelles.