BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCOZIA INDIPENDENTE?/ Le lacrime di Cameron nascondono l'arroganza di Londra

Pubblicazione:

David Cameron (Infophoto)  David Cameron (Infophoto)

Le limitazioni alle libertà concreta, la guerra spietata alla cultura gaelica, il sottosviluppo a lungo voluto da Londra, in modo da costringere gli scozzesi all’emigrazione, o all’arruolamento nelle forze armate britanniche, con un prezzo di sangue pagato nelle guerre dell’Impero assolutamente spaventoso.

Bisognerebbe ricordare a Cameron, il cui cognome è quello di un grande clan delle Highlands che insorse nel 1715 e nel 1745 per la libertà e che venne schiacciato e disperso, cosa furono le Clearances, la pulizia etnica delle Highlands scozzesi avvenuta alla fine del XVIII secolo, e altro ancora. Quante decine di migliaia di scozzesi ebbero allora “un cuore spezzato”. Caro Cameron, forse è meglio lasciar perdere la carta dell’emotività: la Scozia ha un numero infinito di canzoni, di ballate, di poesie, con cui ricordare la lunga dolorosa lotta per la libertà. A partire dal meraviglioso inno ufficioso del Paese: Flower of Scotland. Un fiore che non è mai appassito, e che gli scozzesi vorrebbero vedere rifiorire il 18 settembre: il fiore della libertà.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
11/09/2014 - SCOZIA (delfini paolo)

FORZA SCOZIA !