BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

ABORTO/ Inghilterra: coppia di gemelli nata alla 23esima settimana nonostante il parere dei medici

Nonostante le previsioni dei medici, una coppia di gemelli nata alla 23esima settimana ha festeggiato il primo compleanno in buone condizioni fisiche, ecco cosa è successo

Immagine di archivioImmagine di archivio

La legge inglese permette come si sa l'aborto fino alla 24esima settimana, in quanto, sempre secondo la legge, è il termine primo in cui un nascituro può essere considerato in grado di sopravvivere fuori del grembo materno. Prima, secondo la legge, non può. Sempre più casi invece dimostrano il contrario. E' quanto accaduto ad esempio a una coppia di gemelli nata alla 23esima settimana e che ha appena festeggiato il suo primo compleanno. In una intervista al giornale Daily Mail, la madre, Nichola Baird, ricorda come i medici al tempo avevano fatto le peggiori previsioni, dicendo di aspettarsi che non sarebbero sopravvissuti perché erano nati troppo prematuri. Nascendo prima della 24esima settimana, ha detto ancora, i medici li consideravano non in grado di sopravvivere. Sempre nelle parole della madre, i medici si esprimevano come se i nascituri non fossero esseri umani, ma dei semplici feti. Kyle e Jake nacquero infatti in condizioni fisiche estreme, grandi come una mano d'uomo e con la pelle così fragile che ai genitori non veniva permesso di toccarli. Le valvole del cuore necessitarono di un apposito intervento chirurgico perché non si erano del tutto chiuse. Finalmente poterono essere portati a casa dopo 17 settimane in ospedale e adesso a un anno di età le loro condizioni sono ottime. Non è l'unico caso del genere registratosi nel Regno Unito nonostante la legge sull'aborto.

© Riproduzione Riservata.