BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CINA/ Boom di parti cesarei per non far perdere l'anno scolastico ai figli

Pur di non far perdere ai loro figli un anno di scuola, centinaia di donne cinesi hanno chiesto di potersi sottoporre al parto cesareo, spesso con rischi altissimi.

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Pur di non far perdere ai loro figli un anno di scuola, centinaia di donne cinesi hanno chiesto di potersi sottoporre al parto cesareo. Accade ad esempio nella provincia meridionale del Guangdong, dove solo nel Maternity and Child Healthcare Hospital di Shenzhen sono nati in questo modo un centinaio di bambini lo scorso fine settimana. Il motivo di questa scelta è da ricercare in una legge cinese che stabilisce che se un bambino compie sei anni dopo il primo di settembre, non potrà essere iscritto all’anno in corso ma dovrà aspettare quello successivo per iniziare la scuola. Le future mamme si stanno dunque affrettando a partorire prima del suono della campanella, talvolta con rischi enormi: qualche gestante ha infatti addirittura chiesto il cesareo anche prima della 37esima settimana di gravidanza. Basti pensare che la prematurità è una delle condizioni che maggiormente influiscono negativamente sulla salute dei neonati.

© Riproduzione Riservata.