BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

INCESTO/ Il Concilio etico tedesco: non può essere considerato un crimine punibile per legge

Secondo il Concilio etico della Germania, l'incesto, cioè le relazioni sessuali tra fratelli, non può più essere considerato un crimine punibile con il carcere come prevede oggi la legge 

Immagine di archivio Immagine di archivio

Sono talmente pochi i casi nelle società avanzate occidentali che si può pensare di non considerare più l'incesto un caso criminale. Lo ha detto il Concilio etico tedesco, la realtà che si occupa di dare opinioni in merito appunto a questioni di rilevanza etica. In Germania l'incesto è vietato dal codice penale e può essere punito anche con diversi anni di carcere. Ma secondo il Concilio etico oggi i rapporti sessuali tra fratelli non sono più da considerarsi materia criminale in quanto, è stato detto, il tabù che circonda tale eventi è tale da impedire con sicurezza si verifichino casi del genere. Che pure ci sono, come il caso di un ragazzo adottato dalla nascita che a vent'anni di età si è innamorato e ha avuto una relazione con una ragazza senza sapere che fosse sua sorella. Altra motivazione dietro la criminalizzazione dell'incesto è la nascita di figli disabili dovuti a rapporti sessuali tra persone di parentela così stretta come i fratelli, ma anche questo motivo, ha detto il Concilio, non è sufficiente a farlo considerare un atto criminale. Ed ecco la risoluzione votata a maggioranza da 14 membri del Concilio: "L'incesto tra fratelli sembra essere molto raro nelle società occidentali, in base ai dati disponibili, ma le persone colpite descrivono quanto sia difficile la loro situazione alla luce della minaccia della punizione con il carcere. Essi sentono che le loro libertà fondamentali vengono violate e sono costretti alla segretezza o a negare il loro amore . Il Consiglio Etico è venuto a conoscenza di casi in cui fratellastri non cresciuti insieme si sono incontrati solo nella loro vita adulta". Nel caso citato precedentemente, quello del giovane che ebbe una relazione con la sorella senza sapere che fosse sua sorella, il ragazzo venne condannato a tre anni di prigione. In sostanza, ha detto ancora la risoluzione del Concilio, sono più importanti "i diritti fondamentali di adulti tra loro fratelli alla auto determinazione sessuale che l'idea astratta di protezione della famiglia".Per la portavoce di Angela Merkel, tale risoluzione servirà solo a dare un significato sbagliato al concetto stesso di incesto.

© Riproduzione Riservata.