BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VENEZUELA/ Padre Chàvez che sei nel cielo: il Padre nostro di Maduro

Pubblicazione:mercoledì 3 settembre 2014

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Che il culto dei leader nei paesi di dittatura socialista sia sempre stato paragonabile al culto di una divinità è storia antica, dai dittatori sovietici a quelli cinesi e oggi coreani. Ma una preghiera vera e propria per un leader scomparso non si era ancora vista. Ci ha pensato il presidente venezuelano Maduro, succeduto allo scomparso dittatore Chàvez con una sua versione del Padre nostro cristiano. Al termine infatti di un incontro di delegati del suo partito, quello socialista venezuelano, Maduro ha fatto intonare la "Preghiera del delegato": "Chávez nostro che sei nel cielo, nella terra, nel mare e in noi" comincia la preghiera. Che continua così: "Sia santificato il tuo nome, venga a noi la tua eredità, per poterla noi  portare ai popoli di qui e di più in la, dacci oggi la tua luce perché ci guidi ogni giorno, non ci lasciare cadere nella tentazione del capitalismo e liberaci dal male dell'oligarchia, del delitto e del contrabbando, perché nostra è la patria, la pace e la vita per i secoli dei secoli. Amen, viva Chávez". E così sia.



© Riproduzione Riservata.