BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DOPO PARIGI/ Il nuovo "partito armato" che cova nelle banlieues

Pubblicazione:martedì 13 gennaio 2015

Corpi speciali della polizia francese (Immagine dal web) Corpi speciali della polizia francese (Immagine dal web)

Tornando ad un parallelo con il passato, all'interno dei "cortei di massa" studenteschi dove i servizi d'ordine usavano spranghe e bastoni qualcuno cominciò a pensare alle P38. In Italia ci si trovò con il partito armato, piccolo, organizzato, addestrato, ben armato (AK47 e mitragliette Skorpion) e, last but non least, finanziato. E furono gli anni di piombo. I militanti in clandestinità si muovevano sicuri in un mare che pur non avendo fatto la stessa scelta armata li sentiva dalla propria parte e ne garantiva l'invisibilità. Non è che nelle banlieues francesi stia accadendo un fenomeno simile? Allora il quadro sarebbe diverso: non commandi esterni inviati da sedicenti califfi mediorientali, ma un tessuto di emarginazione interno ad una società sempre più senza volto dal quale spuntano iceberg di violenza.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.