BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CASO MARO’/ Massimiliano Latorre potrà restare in Italia altri tre mesi

Pubblicazione:mercoledì 14 gennaio 2015

foto:Infophoto foto:Infophoto

Una proroga di tre mesi è stata concessa dalla Corte suprema indiana oggi a Massimiliano Latorre, il fuciliere di marina, per potersi curare in Italia. Decisione presa, dopo un rinvio di 24 ore. Proprio di recente infatti il marò è stato sottoposto ad un intervento al cuore. Il giudice Anil R. Dave ha detto: "Dal momento che il governo non ha obiezioni, viene concesso più tempo a Latorre per tornare in india. Viene autorizzata una proroga di tre mesi", precisando che l’ambasciatore italiano in India dovrà sottoscrivere un documento dove si assicura il rientro di La Torre in India ad aprile prossimo. Il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, ha commentato così la notizia: “Una notizia positiva” e ha anche ricordato che la richiesta era basata su ragioni umanitarie. E ha aggiunto: "Ora bisogna lavorare a una soluzione definitiva per entrambi i Marò". Anche il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, ha scritto un tweet su Twitter, eccolo: "Bene la proroga per Massimiliano Latorre. Continuiamo a lavorare per Salvatore Girone e soluzione definitiva". I due marò, lo ricordiamo, sono detenuti in India per l’uccisione dei due pescatori, scambiati per pirati dai due italiani. Secondo le indiscrezioni di stampa, l’Italia starebbe per cambiare il rappresentante diplomatico in India: Daniele Mancini dovrebbe essere il nuovo ambasciatore presso la Santa Sede, mentre in India dovrebbe andare al suo posto Lorenzo Angeloni, che adesso si trova in Vietnam. (Serena Marotta) 



© Riproduzione Riservata.