BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

STRAGE CHARLIE HEBDO / I soldi per mitra e lanciarazzi? Coulibaly ha fatto un mutuo in banca

Amedy Coulibaly, autore della strage al supermercato kosher di Parigi, ha potuto finanziare il sanguinario attacco chiedendo i soldi a una società specializzata in finanziamenti

Hayat Boumeddiene e Amedy CoulibalyHayat Boumeddiene e Amedy Coulibaly

Amedy Coulibaly, autore della strage al supermercato kosher di Parigi, ha potuto finanziare il sanguinario attacco semplicemente chiedendo i soldi a una società specializzata in finanziamenti, la Cofidis. Il terrorista, nonostante la condanna in via definitiva a cinque anni per aver pianificato e attuato l’evasione dal carcere dell’algerino Smaïn Aït Ali Belkacem, ha ricevuto ben seimila euro con cui ha realizzato il suo attacco e probabilmente anche quello dei fratelli Kouachi nella redazione di Charlie Hebdo. Lo fa sapere oggi La Repubblica, citando alcuni media francesi. Coulibaly avrebbe ottenuto il denaro il 4 dicembre scorso, mentre avrebbe dovuto saldare la prima rata di rimborso lunedì 5 gennaio. Una volta ricevuta la somma, avrebbe acquistato le armi (kalashnikov e lanciarazzi) per meno di cinquemila euro. Nel video diffuso su internet dopo la strage, Coulibaly afferma di aver dato "migliaia di euro ai fratelli Kouachi".

© Riproduzione Riservata.