BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SIRIA/ Video shock: Al Qaeda giustizia una donna accusata di adulterio, Isis non approva

Appartenenti a Isis non approvano l'esecuzione di una donna islamica da parte di membri di Al Qaeda, la sharia non sarebbe stata applicata in modo corretto. Ecco di cosa si tratta

Immagine di archivio Immagine di archivio

Che legge islamica dice di far questo? Terroristi islamici contro altri terroristici islamici, divisione e confusione nell'interpretazione della sharia. E intanto le esecuzioni feroci proseguono, anzi sono proprio le esecuzioni a provocare il dibattito (assurdo) tra esponenti di Al Qaeda e Isis. Come si sa tra le due organizzazioni terroristiche islamiche non corre buon sangue e quanto accaduto in Siria lo dimostra. In una città occupata dalle formazioni di al-Nusra, notoriamente legate ad Al Qaeda, una donna è stata giustiziata perché accusata di adulterio e di  possedere un bordello. Quello che ha suscitato le proteste di alcuni esponenti di Isis è il fatto che la donna sia stata giustiziata con tanto di velo islamico: su twitter qualcuno infatti ha chiesto in base a quale norma della sharia si sia proceduto con questa esecuzione. In risposta, qualcun altro ha scritto che la donna era una prostituta e quindi si doveva ucciderla in qualunque modo si ritenesse opportuno. Un video girato da un miliziano mostra la donna costretta a inginocchiarsi davanti a una sorta di giudice che ne pronuncia la condanna e poi un miliziano le spara alla testa. Altri miliziani assistono all'esecuzione e quindi intonano lo slogan islamico "Allahu akbar", Allah è grande, lo stesso grido dei terroristi che hanno massacrato i vignettisti francesi.

© Riproduzione Riservata.