BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TERRORISMO/ L'immigrazione non è tutta buona: cade il tabù dei "politically correct"

Infophoto Infophoto

Non per noi, che continuiamo a pensare e ad analizzare senza sconti né ipocrisie ciò che accade, non certo ci scuote o ci lascia impreparati ascoltare quella che altro non è se la descrizione di una realtà sociale e umana di cui occorre prendere atto. E si badi bene, veder cadere questo tabù equivale per noi ad un’amara vittoria, perché sappiamo bene cosa si nasconde dietro a quell’infiltrazione e quali rischi essa comporti; e sappiamo bene, per responsabilità verso il nostro Paese, che una semplice presa d’atto significa tutt’altro che aver risolto il problema. 

Ci si conceda però di stare per un po’ alla finestra, ad osservare come i solerti censori dei tribunali della morale comune e del politicamente corretto a tutti i costi, tentano di rimodulare il proprio pensiero in virtù delle mutate condizioni. Ma vi prego, l’allarmismo no.

© Riproduzione Riservata.