BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FRANK & NOI/ Cosa c'è di speciale se ad un certo punto tutto finisce?

Infophoto Infophoto

Ecco quello che vedono: le facce della gente illuminate dalla speranza. Le facce della gente sono lo spettacolo più bello e misterioso del mondo.

Le cose, la vita finiscono perché possano riaccadere.

Chi viene vede il volto umano di chi cerca il volto umano. Non è un gioco di parole, è un fatto, una cosa che c'è e che si percepisce così come si sentono il caldo e il freddo. Tutto ha sapore di speranza, anche la nostra incapacità, le fesserie che facciamo e il dolore che tante volte ci prende. La speranza, diceva don Giussani, è certezza nel futuro fondata su qualcosa di presente ora. E quello che è presente è un seme di Infinito. C'è un seme di infinito in ogni vita, e c'è un seme di speranza in ogni opera — piccola o grande che sia — di chi lo riconosce e lo abbraccia. 

Il presente diventa "speciale", diventa eterno, diventa una strada che si può percorrere. Una strada bella, la più bella! 

© Riproduzione Riservata.