BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

BULGARIA/ Migrante afgano ucciso dalla polizia al confine, la prima volta in Europa

Un migrante afgano è morto nel tentativo di passare la frontiera tra Turchia e Bulgaria, colpito da un colpo sparato dai poliziotti bulgari, è la prima volta in Europa che succede

Immagine di archivioImmagine di archivio

E' la prima volta che un migrante viene ucciso dalle forze di polizia. E' successo ieri sera al confine tra Turchia e Bulgaria, a uccidere l'uomo i poliziotti bulgari. Un portavoce del ministero degli interni bulgaro ha dato la sua versione, spiegando che un grosso gruppo di migranti "illegali" cercavano di entrare in Bulgaria, erano armati e si stavano dimostrando aggressivi. Quando le guardie di frontiera hanno detto loro di tornare indietro, gli afgani non hanno obbedito. Il portavoce ha detto ancora che è in corso una inchiesta per capire se l'uomo sia rimasto colpito da uno dei proiettili sparati in aria dai poliziotti, un colpo di rimbalzo. Non era mai successo prima in Europa che un migrante venisse ucciso nel tentativo di passare una frontiera. 

© Riproduzione Riservata.