BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ELEZIONI ARGENTINA 2015/ Le domande (e la certezza) verso il ballottaggio Scioli-Macri

Mauricio Macri (Infophoto) Mauricio Macri (Infophoto)

Altro dato importante: l'ultrakirchnerismo è uscito distrutto perché i i movimenti come l'oltranzista "La Campora" hanno disertato il bunker di Scioli, ribadendo una grande frattura interna, per preferire quello convocato da Annibal Fernandez, uscito sconfitto dalle elezioni per la carica di Governatore della Provincia di Buenos Aires.

In ultimo c'è da aggiungere che nell'arco di due anni si sono infranti due sogni della Presidentessa: quello di una "Cristina eterna" con la sconfitta del progetto di legge di riforma della Costituzione e ieri quello del "Vamos por todos" ("Procediamo in nome di tutti"), perché la maggioranza del "suo" popolo (nelle provinciali l'opposizione ha avuto il 39% dei suffragi contro il 35% del Fpv) vuole finalmente identificarsi con una Repubblica, non con un Viceregno come negli ultimi anni.

© Riproduzione Riservata.