BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SIRIA/ Obama "corre" alla guerra (forse) per sedersi al tavolo della pace

Pubblicazione:

Barack Obama (Infophoto)  Barack Obama (Infophoto)

Se il piano fosse attuato l’America potrebbe giocare un ruolo sul terreno che per il momento non ha. Ho Chi Minh diceva che non si può discutere nei negoziati quello che non si è conquistato sui campi di battaglia. Gli Usa, di fronte a una presenza così massiccia e determinata della Russia, stanno incominciando a considerare che cosa fare. Tra le ipotesi c’è un intervento più deciso in Iraq, magari rompendo il tabù dell’utilizzo delle truppe di terra, nonché operazioni delle forze speciali in Siria per giocare un ruolo nella lotta contro l’Isis.

 

Quali possono essere le conseguenze di questo cambio di strategia nei rapporti con la Turchia?

I rapporti con la Turchia sono di nuovo a un bivio. Gli Usa avevano ottenuto l’utilizzo della base di Incirlik, garantendo in cambio ai turchi la possibilità di operare contro i curdi. Ora invece Obama sta dicendo definitivamente no alla pretesa turca di creare una no fly zone in Siria, che per Erdogan era il pretesto perfetto per mettervi il suo zampino e riuscire a esercitare un controllo effettivo con la scusa di proteggere i civili. L’entrata in gioco della Russia manda completamente in fumo questa possibilità. L’asse tra Turchia e Stati Uniti di conseguenza si sfalderà. L’America non può dimenticare che Ankara finora ha appoggiato lo stato islamico fornendogli armi e garantendo libero transito sul suo territorio ai combattenti islamisti.

 

La fase di approvazione del nuovo piano deve ancora iniziare. Alla fine sarà attuato o resterà sulla carta?

Rispetto alla sua attuazione c’è un grosso ma. Obama si trova nell’ultimo anno di mandato, in cui nessun presidente si assumerebbe la responsabilità di lasciare una guerra aperta al suo successore. E’ l’anno in cui un presidente si preoccupa soprattutto di quanto scriveranno gli storici su di lui, e se questo mandato finisse con altri soldati americani morti in una guerra che i cittadini Usa non vogliono e non capiscono, per Obama potrebbe essere difficile consegnarsi alla storia.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.