BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ITALIA IN GUERRA?/ Gli Usa cercano alleati, Renzi farebbe bene a non "fidarsi"

Pubblicazione:giovedì 8 ottobre 2015

Ashton Carter, segretario alla Difesa Usa ieri in Italia (Infophoto) Ashton Carter, segretario alla Difesa Usa ieri in Italia (Infophoto)

 Il 7 ottobre 1985 un commando dell'Olp, il Fronte di liberazione palestinese, sequestrò la nave italiana Achille Lauro e uccise un passeggero americano. Arresisi i terroristi, l'aereo egiziano che li portava in Tunisia fu intercettato da caccia americani e fatto atterrare a Sigonella. L'allora governo italiano, guidato da Bettino Craxi, si oppose al tentativo americano di portare i quattro del commando negli Usa e fece circondare la base da nostri militari, rischiando uno scontro con le forze speciali americane presenti nella base. Alla fine, i palestinesi furono giudicati e condannati in Italia, ma l'episodio fu un punto culmine di tensione tra Italia e Stati Uniti e c'è chi pensa sia stata la causa del crollo di Craxi con la ben nota fine, proprio in Tunisia.

La visita italiana di Carter si è inserita in un suo viaggio tra varie capitali europee, iniziato a Madrid, continuato a Roma, per poi arrivare a Bruxelles per il vertice Nato e infine concludersi a Londra. Lo scopo è quello di coordinare una politica comune di fronte all'intervento russo in Siria e non è forse senza significato l'assenza di Berlino tra le capitali visitate. Da questo punto di vista, la definizione di partner tra i più forti potrebbe essere un tentativo di gratificare l'Italia che, insieme alla Germania, è il Paese europeo con più interessi verso la Russia.

In questa situazione piuttosto confusa, il governo italiano farebbe bene a non prendere iniziative precipitose, soprattutto se sostanzialmente non rilevanti, e concentrarsi invece sulla gestione dell'emergenza profughi e migranti. E sulle operazioni militari contro gli scafisti, "l'operazione Sofia" annunciata da Federica Mogherini e che dovrebbe partire in questi giorni.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.