BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ALBERTO DI MONACO/ Il figlio illegittimo e la sentenza della Corte europea: libertà di stampa

I giornali hanno diritto di pubblicare la storia del figlio che il principe di Monaco Alberto II ha avuto da una relazione extra coniugale, lo ha sentenziato la Corte europea dei diritti 

Alberto di Monaco Alberto di Monaco

Secondo la Corte europea dei diritti umani, il giornale francese Paris Match ha ogni diritto di pubblicare quello che sa e i dettagli sull'esistenza di un figlio che l'attuale Principe di Monaco Alberto II ha avuto da una relazione con un'attendente di volo, Nicole Cost, nel 2003. Tale diritto di rendere noti i fatti, si legge nella sentenza, è di pubblico interesse e va oltre la privacy di un personaggio seppur pubblico in quanto tale bambino può essere interessato al diritto di successione al principato di Monaco. Un tribunale francese aveva invece condannato Paris Match per aver pubblicato la storia a pagare 50mila euro di danni al principe. Già nel giugno 2014 la Corte europea si era espressa in questo modo, ma il governo francese aveva fatto ricorso, perdendo adesso la causa. Dopo che la storia era stata pubblicata, Alberto di Monaco aveva comunque ammesso pubblicamente di avere un figlio avuto da quella relazione. Nell'articolo la donna aveva raccontato in modo dettagliato la loro relazione, cominciata nel 1997 ed erano state pubblicate foto di Alberto II con in braccio il bambino, che secondo la legge del principato è escluso dalla linea di successione in quanto figlio avuto al di fuori di un matrimonio.

© Riproduzione Riservata.