BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PADRE PAROLARI/ Bangladesh, sta meglio il missionario del Pime vittima di un attentato

Il missionario italiano del Pime che è stato aggredito ieri in Bangladesh starebbe meglio anche se le sue condizioni permangono gravi, ecco di cosa si tratta

Immagine di archivio Immagine di archivio

Restano gravi ma in miglioramento le condizioni di padre Piero Parolari, missionario italiano del Pime che ieri in Bamgladesh è stato ferito da colpi di arma da fuoco mentre si recava in parrocchia. Lo comunica l'agenzia Asianews informando che il missionario è ricoverato nel dipartimento di anestesiologia dell'ospedale militare di Dhaka: "è sedato, ma è cosciente e risponde agli stimoli". Ha un forte trauma cranico perché oltre ad essere stato ferito gli assalitori lo hanno picchiato, ha tre costole rotte e problemi respiratori, è stato perciò eseguito un drenaggio tra i polmoni e la cassa toracica. Padre Parolari secondo le prime ricostruzioni era in motocicletta quando tre uomini anche loro in moto lo hanno ferito a  colpi di coltello e di pistola. Da oggi il governo ha messo sotto protezione militare molti sacerdoti perché in Bangladesh le aggressioni a preti cattolici e protestanti sono in continuo aumento. Si ricorda poi poche settimane fa l'assassinio di un cooperante italiano.

© Riproduzione Riservata.