BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

KENYA/ Musulmani difendono i cristiani attaccati da terroristi islamisti, strage evitata

Alcuni passeggeri musulmani si sono rifiutati di lasciare da soli i cristiani che viaggiavano con loro su un bus attaccato da terroristi somali, evitando così che venissero uccisi

Immagine di archivio Immagine di archivio

Come già successo in altre occasioni, terroristi delle formazioni islamiche sconfinate dalla Somalia in Kenya, hanno preso di mira alcuni cristiani. E come già successo hanno cercato di dividere i musulmani dai cristiani per uccidere solo questi ultimi. E' successo nelle scorse ore quando i terroristi del gruppo islamista di al-Shabab hanno attaccato un autobus che dalla capitale Nairobi era diretto alla città di Mandera. Nelle vicinanze del confine somalo i terroristi hanno fatto scendere tutti i passeggeri e hanno chiesto di dividersi secondo la religione, ma i musulmani che erano a bordo si sono rifiutati di farlo. In questo modo hanno impedito che venissero uccisi i cristiani come volevano fare i terroristi. Secondo quanto riportato da alcuni testimoni oculari, il capo dei terroristi a quel punto avrebbe detto: uccideteli tutti o lasciateli andare vivi. Alla fine il massacro è stato evitato anche se due persone risultano morte, ma il gesto di unità fatto dai musulmani ha evitato una strage, infatti gli islamisti se ne sono andati. Lo scorso anno i terroristi avevano attaccato un bus e dopo aver diviso i passeggeri secondo la religione, avevano ucciso 36 cristiani. 

© Riproduzione Riservata.