BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

FEMEN/ Brasile, la fondatrice chiede scusa ai cristiani: le femministe usano le donne come oggetti

Per anni femminista impegnatissima e fodnatrice del gruppo Femen in Brasile, Sara Fernanda Giromin accusa le sue ex compagne di fomentare l'odio contro la religione e la famiglia

Femen in azioneFemen in azione

E' la fondatrice di Femen in Brasile, il noto gruppo femminista nato in Ucraina che organizza manifestazioni a seno nudo, spesso anche in luoghi di culto come accaduto a Notre Dame a Parigi in passato. Adesso Sara Fernanda Giromin, nota con il nome di battaglia di Sara Winter, ha annunciato di aver chiuso con quell'esperienza. Lo scorso ottobre la donna ha dato alla luce un figlio, dopo aver in passato abortito un altro, e questo fatto ha cambiato la sua vita, ha dichiarato. Dopo la nascita di mio figlio, ha scritto sui social network, la mia vita ha preso un nuovo significato: "Mi pento di aver abortito e chiedo perdono". Alle donne che vogliono abortire, ha detto ancora, chiede di pensarci a fondo prima di farlo. Nota anche per essersi dichiarata bisessuale, ha poi chiesto scusa ai fedeli cristiani per aver baciato un'altra donna tutte e due seminude di fronte alla chiesa di Nostra Signora di Candelaria a Rio de Janeiro nel gennaio 2014.  "Ci siamo spinte troppo oltre, offendendo persone religiose e non religiose, un'azione blasfema" ha detto al proposito. "Le donne non sono l'ispirazione per i gruppi femministi, son anzi un oggetto nel senso peggiore del termine. Oggetti utili per accendere l'odio contro la religione cristiana, l'odio contro gli uomini, l'odio contro la bellezza delle donne, l'odio contro l'equilibrio delle famiglie. Questo è il femminismo e posso garantire che è così perché ne ho fatto parte" ha concluso. 

© Riproduzione Riservata.