BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

STRAGE ALL'UNIVERSITA'/ Usa, uccisi tre studenti musulmani

Ha ucciso tre studenti musulmani a sangue freddo, colpendoli alla testa con la pistola. Poi Craig Stephen Hocks si è consegnato alla polizia. Non si conosce il movente. 

foto:Infophoto foto:Infophoto

Ha ucciso tre studenti musulmani a sangue freddo, colpendoli alla testa con la pistola. Poi Craig Stephen Hocks si è consegnato alla polizia.  Non si conosce il movente che ha portato alla morte Deah Shaddy Barakat, 23 anni, la moglie Yusor Abu-Salha, 21 anni, e sua sorella Razan Abu-Salha, 19 anni. Tutti frequentavano l’università di Chapel Hill, in North Carolina. Adesso, prima dei funerali, si attende l’autopsia. Il presunto assassino si trova nel carcere della contea di Durham. Tutto è accaduto martedì sera. Intanto in loro memoria è stata pubblicata la pagina Facebook “Our three winners”. Il 23enne era sposato con Yusor da solo un mese e frequentava il secondo anno di Odontoiatria e raccoglieva fondi per garantire ai rifugiati siriani in Turchia le cure dentarie. Aveva raccolto una somma di 15mila dollari, ma dopo la morte i fondi sono arrivati a 23mila dollari. L’ultimo suo post, risale al 29 gennaio, e il giovane aveva scritto che avrebbe contribuito a fare le cure dentali gratuite a 75 persone nel centro di Durham. “Se la vostra religione tiene la sua grande bocca chiusa, lo farò anch’io”, aveva invece scritto Craig Stephen Hicks sul suo profilo Facebook, prima dell’assassinio, reputandosi un ateo convinto. È sposato e assistente legale al Durham Technical Community College. (Serena Marotta)

© Riproduzione Riservata.