BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RITA KATZ/ Chi è la donna che dà la caccia ai jihadisti dell'Isis

Pubblicazione:

Foto da Twitter  Foto da Twitter

Rita Katz dà la caccia sul web ai fondamentalisti islamici. Lavora da un ufficio di Bethesda, nei sobborghi di Washington, con un gruppo di esperti informatici, 24 ore su 24 e cerca post, immagini e documenti dei jihadisti. Il gruppo è stato fondato nel 2002 insieme al collega Josh Devon e si chiama Search for International Terrorist Entities (“Site”) e costituisce un punto di riferimento per chi si occupa di estremismo islamico. La sua attività è molto accurata tanto da essere utilizzata dal governo statunitense, e in alcuni casi collabora anche con le autorità per le indagini, come con l’FBI. "C'e' uno stretto e chiaro processo attraverso il quale questi gruppi diffondono la loro propaganda. Un processo che – ha detto Katz - rende facile per i follower la differenziazione tra diffusioni ufficiali e non''. E ancora in un’intervista concessa al sito del quotidiano Yedioth Ahronot, “Ynet”, ha spiegato: “La nostra abilità nel trovare così in fretta materiali jihadisti non arriva dalla fortuna. Tracciarli è una scienza”. Katz è una donna di cinquant’anni che è nata a Basra (seconda città dell’Iraq) nel 1963 da una famiglia ebraica. Nel 1963 il padre, arrestato dal regime di Saddam Hussein, viene impiccato in pubblica piazza. La madre di Katz riesce a fuggire con i tre figli piccoli, andando prima in Iran e poi in Israele. Katz studia storia e scienze politiche all’università di Tel Aviv. Poi si sposa e segue il marito, endocrinologo, a Washington. Qui riesce ad entrare all’Istituto di ricerca sul Medio Oriente, ma poi – dopo alcuni anni – decide di mettersi in proprio fondando “Site”. (Serena Marotta) 



© Riproduzione Riservata.