BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

SPARATORIA/ Repubblica Ceca, strage in un ristorante: almeno nove morti

C’è stata una sparatoria che ha causato la morte di nove persone (compreso l’attentatore) e alcuni feriti a Uhersky Brod, una cittadina ceca al confine con la Slovenia

foto:Infophotofoto:Infophoto

Almeno nove persone hanno perso la vita in una sparatoria avvenuta oggi a Uhersky Brod, cittadina della Repubblica Ceca al confine con la Slovenia. Verso l'ora di pranzo, un uomo armato ha fatto irruzione in un ristorante, il Druzhba (che in ceco significa "amicizia"), e ha aperto il fuoco contro i presenti, almeno una ventina di persone. Non è ancora chiaro il motivo del gesto, ma è escluso che si tratti di un attentato terroristico: l'uomo, 60 anni residente nella zona, soffriva infatti di disagi mentali. Prima di entrare nel locale, aveva telefonato a un'emittente locale annunciando l’intenzione di uccidere: "Sono vittima di bullismo, la gente mi fa male, le autorità non risolvono niente. Quindi vado a regolare i conti", avrebbe detto. È stato poi raggiunto e ucciso dalla polizia nel corso dello scontro a fuoco. Una donna, in gravi condizioni, è stata trasportata in ospedale. (Serena Marotta)

© Riproduzione Riservata.