BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

DIARIO ARGENTINA/ Il “Frankenstein” che minaccia Kirchner e giustizia

Alberto NismanAlberto Nisman

Credo che si stia muovendo goffamente, come suo solito. Abbiamo promosso e appoggiato indagini su fatti mafiosi che lo coinvolgono, però pensiamo che debba terminare il proprio mandato istituzionale. Tuttavia, come dice Papa Francesco, ci deve essere continuità, senza però impunità: i colpevoli di tutti gli scandali devono pagare le proprie colpe.

 

Come spiega il basso profilo presidenziale su tutta questa storia?

L'intera classe politica ha il terrore di Stiusso: i suoi agganci internazionali sono un pericolo per tutti coloro che non hanno avuto un percorso politico pulito. Contatti con il narcotraffico, arricchimento illecito, partecipazione o interessi nello sfruttamento della prostituzione o del lavoro nero o semplice corruzione… Evidentemente le persone coinvolte non possono permettersi di denunciarlo. Questo spiega perché la Presidente, che lo accusa di gestire tutto il caso Nisman, non lo invita a presentarsi di fronte alla giustizia o non lo denuncia. E perché non lo faccia il mondo politico: hanno creato un Frankenstein che non possono più controllare.

 

(Arturo Illia)

© Riproduzione Riservata.