BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

CAMERUN/ Nuova strage di Boko Haram, uccise oltre cento persone

Continuano le stragi ad opera delle milizie di Boko Haram: 100 le vittime dell’attacco sferrato oggi su Fotukol, nell’estremo nord del Camerun. Data alle fiamme la moschea. 

foto:Infophotofoto:Infophoto

Continuano le stragi ad opera delle milizie di Boko Haram: cento le vittime dell’attacco sferrato nelle ultime ore su Fotukol, nell’estremo nord del Camerun. Le truppe nigeriane e camerunesi stanno dando loro la caccia. Tra le vittime, oltre ai civili, ci sarebbero anche sei soldati. "Ci sono cadaveri degli uomini di Boko Haram sparsi dappertutto", hanno riferito fonti delle forze di sicurezza di Yaoundé. Forkul si trova in una zona d’importanza strategica, sul confine con la Nigeria nord-orientale, ed è distante 50 chilometri dalla frontiera con il Ciad e circa cento con il Niger. I miliziani hanno anche dato fuoco alla moschea principale e a parecchie abitazioni. Non è il primo attacco in Camerun. Lo scorso 18 gennaio, i terroristi islamici di Boko Haram hanno rapito 80 persone, compresi i bambini, in un raid in Camerun e ne hanno uccise tre. È accaduto a Mokolo, nel Nord. In più hanno anche saccheggiato i villaggi e li hanno dati alle fiamme. (Serena Marotta)

© Riproduzione Riservata.