BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

ISIS/ Giordania, la regina Rania piange con la vedova del pilota bruciato vivo

Il pilota giordano ucciso dai musulmani di Isis: la moglie ha scoperto che era morto leggendolo su facebook, ecco la storia della coppia e i retroscena di quanto successo

La regina Rania abbraccia la vedova del pilota uccisoLa regina Rania abbraccia la vedova del pilota ucciso

Ha scoperto che suo marito, il pilota giordano bruciato vivo dagli islamici di Isis, era morto leggendolo su facebook. Anwar Tarawneh era ancora all'oscuro della sorte del marito, fino a quando ha visto questo messaggio postato sul social network:  'Rest in peace, Muath [Moaz]'. Leggendo quelle parole, la donna ha avuto un collasso ed è stata ricoverata in ospedale. La giovane donna si troavava a una manifestazioen per chiedere la liberazione del marito, quando ha ricevuto una telefonata dalla madre, ha aperto facebook sul suo cellulare e visto il messaggio di cordoglio per la morte del marito, ha raccontato al quotidiano inglese The Independent. La coppia era sposata da solo cinque mesi quando Moaz al-Kasasbeh è caduto con il suo aereo ed è stato catturato dai terroristi. La donna, che adesso si è ripresa, ha raccontato le ultime ore passate con il marito. Sperava ci fosse nebbia quella mattina, ha detto, si sentiva a disagio, temeva che qualcosa potesse andare storto, un sentimento che non aveva mai avuto prima nella sua vita. E infatti quel giorno il suo aereo sarebbe stato abbattuto e lui catturato. Il giorno stesso della terribile notizia, la famiglia reale giordana si è recata a visitare la famiglia del pilota ucciso. C'era anche la regina Rania, fotografata mentre in lacrime abbraccia la giovane vedova. 

© Riproduzione Riservata.