BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

SPOSE DELLA JIHAD / I genitori delle ragazze accusano il governo: è colpa vostra

Tre ragazzine inglesi di 15 e 16 anni sono fuggite in Siria dove si sono unite alle milzie terroristiche dell'isis, i genitori accusano la polizia di non aver fatto abbastanza per fermarle

Immagine di archivioImmagine di archivio

La vicenda delle tre ragazzine inglesi di 15 e 16 anni ha scosso tutto il paese. Come si sa, Shamima Begum, Amira Abase e Kadiza Sultana sono fuggite di casa con l'intenzione di unirsi alle milizie terroristiche islamiche in Siria. Loro immagini mentre entrano all'aeroporto sono state diffuse in tutto il mondo. Da Londra si sono recate prima in Turchia come fanno tutti gli occidentali che vogliono unirsi all'Isis dove molto facilmente poi sono entrate in Siria. Adesso scoppia la polemica tra genitori e autorità inglesi. I primi infatti accusano la polizia di non aver fatto abbastanza per fermarle, oltretutto visto che le avevano interrogate in precedenza perché una loro amica era già arrivata in Siria. Secondo le autorità non si sospettava che le tre potessero fare altrettanto. 

© Riproduzione Riservata.