BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

STRAGE DI MUMBAI/ Il Pakistan rimette in libertà il presunto organizzatore

E' stato rimesso in libertà il presunto organizzatore della strage di Mumbai in India del 2008 che causò circa duecento morti, ecco cosa è successo e di cosa si tratta

Immagine di archivio Immagine di archivio

Zakiur Rehman Lakhvi, considerato il pianificatore e organizzatore della terribile strage di Mumbai in India del 2008, è stato rimesso in libertà dalle autorità pachistane che lo detenevano in carcere. Già lo scorso dicembre l'uomo aveva ottenuto la libertà su cauzione, ma era rimasto in carcere per via della legislazione pachistana sull'ordine pubblico. La notizia della sua scarcerazione ha già provocato le proteste dell'India e si teme adesso uno vero e proprio scontro diplomatico. Il 26 novembre 2008 una serie di dieci attacchi terroristici nella città indiana di Mumbai provocarono quasi duecento morti, tra cui diversi turisti uno dei quali italiani. L'hotel Taj venne occupato da terroristi islamici e liberato solo dopo un cruento blitz delle forze dell'ordine. I responsabili appartenevano a organizzazioni estremiste islamiche tra cui si pensa anche Al Qaeda.

© Riproduzione Riservata.