BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

EASYJET/ Ragazzina di 14 anni lasciata a terra perché aveva due bagagli a mano

A una ragazzina di 14 anni è stato vietato imbarcarsi su un volo Easyjet perché aveva due bagagli a mano e la compagnia accetta pagamenti extra solo con la carta di credito

Immagine di archivio Immagine di archivio

Qualcuno dovrà spiegare agli impiegati di Easyjet che le carte di credito i minorenni non possono averle. Secondo quanto riportano oggi i media inglesi, una ragazzina di 14 anni, Deva Joseph, è stata lasciata a terra all'aeroporto londinese di Stansted perché si era presentata al check in con due bagagli a mano. I solerti impiegati le hanno detto che non sarebbe potuta salire a bordo, visto che è consentito portarne uno solo, al che la bambina si è offerta di pagare per il secondo bagaglio, ma le è stato detto che si accettano solo pagamenti con la carta di credito. Quando la piccola, ormai in lacrime, ha detto che avrebbe lasciato una delle due borse in aeroporto, non le è stato permesso lo stesso di salire sul volo che doveva riportarla a casa a Bilbao. Deva infatti studia a Londra e abita presso un parente e voleva tornare a casa per le vacanze di Pasqua, a Bilbao. Il Daily Mirror ha raccolto le parole della ragazzina: "Sono rimasta sul pavimento piangendo. Volevo andare a casa ma non mi hanno lasciata. Il mio cellulare non funzionava, ero completamente sola. Mi ha aiutato soltanto una coppia che mi ha fatto chiamare mio padre con il loro cellulare". Easyjet ha chiesto scusa: "Dato che la nostra politica aziendale è di non accettare denaro contante all'imbarco, in questo caso si sarebbe dovuto fare una eccezione". 

© Riproduzione Riservata.