BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ In Kenia i cattolici imparano il Corano per non essere uccisi

Pubblicazione:

Sopravvissuti a Garissa (Infophoto)  Sopravvissuti a Garissa (Infophoto)

Chi potrà togliere dal cuore di quei bambini ebrei salvati durante il nazismo che il Dio cristiano, pur di salvare la vita agli uomini, ama farsi chiamare Padre anche da chi non dice di credere in Lui? Se per 11 vittime di Charlie Hebdo si è mossa lodevolmente una moltitudine di Capi di Stato ma per 150 cristiani massacrati neppure il governo keniota alza un dito, che devono fare i pastori? Spiegare alle pecore che Dio ha dato loro di essere intelligenti e furbi; insegnare ad alzare gli occhi al cielo per pregare Gesù e ad aprire la bocca per rispondere alle domande sul Corano. La storia si ripete e la saggezza della Chiesa, visto che quella dei potenti latita, anche. Perché anche noi si faccia lo stesso qualora i miliziani di altre etichette irrompessero nelle nostre scuole, chiese e strade o se dovesse accadere che i nostri figli vengano divisi tra capri e agnelli non da Dio ma da fanatici fondamentalisti.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
11/05/2015 - Una domanda ed una curiosità (Giuseppe Crippa)

Caro don Mauro, mi inquieta la chiusa del suo articolo: allude forse alla teoria del gender, che dovremmo insegnare ai nostri ragazzi di non confutare per evitare che vengano accusati di omofobia? E non riesco poi a trattenermi dal chiederLe quando Lei (ha scritto “noi”) un tempo interrogava sul catechismo di san Pio X per separare chi? A me non risulta di averlo mai fatto…

RISPOSTA:

Nessuna allusione alla cosiddetta "teoria gender". Io sono del 1959. Negli anni '60 imparavo il catechismo a memoria, non interrogavo (Mauro Leonardi)