BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

REFERENDUM IRLANDA/ Google si schiera con il sì ai matrimoni gay

Il motore di ricerca Google si è schierato per il sì ai matrimoni omosessuali nel referendum che si tiene oggi in Irlanda: propaganda di parte? Ecco di cosa si tratta

Immagine di archivioImmagine di archivio

Da un po' di tempo ogni pagina del motore di ricerca Google ha in piccolo sotto al logo il nome del paese di appartenenza dell'utente. Ad esempio noi italiani abbiamo "Google Italia", un canadese ha "Google Canada" e così via. Gli utenti irlandesi però oggi hanno qualcosa in più. Oggi nel paese si tiene l'atteso referendum sui matrimoni gay e Google, che non ha mai nascosto il suo sostegno alle cause degli omosessuali, ha pensato di mandare un messaggio a tutti gli utenti irlandesi. Sotto lo spazio dove si scrive la ricerca che si vuole fare appare infatti c'è lo slogan "Google supports marriage equality" e l'hashtag ProudToLove. Un chiaro invito propagandistico rivolto agli irlandesi che devono recarsi a votare; viene da chiedersi se sia giusto usare di uno spazio pubblico seppur gratuito per esprimere l'opinione privata di una azienda (che poi sarebbe interessante sapere se tutti i dipendenti Google la pensano così o devono subire il parere dei loro boss…).

© Riproduzione Riservata.