BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

ISLAM/ E se non ci fosse l'Isis dietro l'ultimo attentato in Arabia Saudita?

InfophotoInfophoto

Siamo troppo in prossimità dei fatti per costruire ipotesi su cosa accadrà dopo questo attentato, ma appare del tutto evidente come nel regno saudita sia in corso uno smottamento tellurico di certezze stratificate da secoli, dove si pensava che mai nessuno avrebbe potuto spezzare o solo incrinare determinati patti. E determinate regole del gioco. 

Quel che è certo è che un Paese, qualunque esso sia, cambia radicalmente dopo un attentato compiuto sul suo suolo nazionale. Ciò che resta da capire è se e come l'Arabia Saudita potrà cambiare e in quale direzione andrà questo eventuale cambiamento. Uno Stato colpito all'interno è come un animale ferito, ha paura e dunque potrebbe fare due cose: nascondersi oppure reagire con violenza. 

© Riproduzione Riservata.