BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

WOLVERINE/ Si è ucciso il killer di Oxford: ha sterminato la famiglia

Pubblicazione:martedì 26 maggio 2015

Jed Allen (foto da Instagram) Jed Allen (foto da Instagram)

“Ho fatto qualcosa di brutto”. È l’ultimo messaggio di Jed Allen, il 21enne in fuga dopo aver ucciso la sorellina di sei anni, la madre e il patrigno, prima di impiccarsi. Il suo cadavere è stato trovato dalla polizia in un bosco di Oxford. Il ragazzo era ossessionato da Wolverine, personaggio di “X-Men” e aveva una passione per i coltelli. Proprio con un coltello ha ucciso la sua famiglia. A lanciare l’allarme sono state due persone che hanno trovato il corpo appeso ad un albero. Non si sa ancora da quanto tempo fosse lì. La polizia ha anche trovato l’arma del delitto, un coltello, nella casa di famiglia a Didcot, Oxfordshire. La scoperta del cadavere del ragazzo è avvenuta poche ore dopo che la polizia aveva diffuso un video che lo ritraeva mentre comprava una bottiglietta d’acqua a WHSmith nella stazione di Oxford. Il ragazzo prima di uccidersi ha mandato un sms a sette amici per chiedergli di chiamare la polizia confessando gli omicidi e ha telefonato al suo migliore amico Jordan dee per dirgli addio. Allen viveva con la madre, Janet Jordon di 48 anni, il suo compagno Philip Howard, 44 anni, e la sua sorellastra Derin Jordon in una casa popolare. I corpi delle vittime sono stati trovati sabato, dopo che la polizia è stata allertata da un vicino di casa. Il ragazzo, che faceva il giordiniere, ha lottato contro l’alcolismo della madre e non riusciva ad accettare la separazione dei suoi genitori. Negli ultimi mesi Allen aveva postato video e messaggi dove esprimeva tutta la sua rabbia per la sua vita e di come era stufo di essere trattato come spazzatura sul posto di lavoro e dalle donne. (Serena Marotta)



© Riproduzione Riservata.