BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

BIMBO AL GUINZAGLIO/ Filippine, trattato come un cane: legato, mangia dalla ciotola

Un bambino tenuto al guinzaglio costretto a mangiare nella ciotola come un cane. È accaduto nelle Filippine e la notizia è stata pubblicata dal “Daily Mail”. 

Immagine d'archivioImmagine d'archivio

Un bambino tenuto al guinzaglio costretto a mangiare nella ciotola come un cane. È accaduto nelle Filippine e la notizia è stata pubblicata dal “Daily Mail”. La madre si chiama Ayra Dela Cruz Francisco e ha 23 anni, il bimbo le è stato tolto ed è stata sottoposta ad esami psichiatrici. Sulla vicenda è infatti intervenuto il governo, in particolare il Dipartimento del benessere sociale, al quale la donna ha dichiarato che si era trattato di un gioco, ma il segretario del dipartimento, Corazon Dinky Soliman, non ha accettato tali giustificazioni e ha affermato: “Nessuno ha il diritto di trattare un bambino come un giocattolo, anche se si trattava di uno scherzo rimane uno scherzo di cattivo gusto. Il bambino non può capire se sta scherzando. L’incidente non è stato solo irritante, ma anche pietoso. Il bambino porterà con sé questa esperienza fino alla vecchiaia e potrebbe fare la stessa cosa con i suoi figli in futuro”. Le immagini del bimbo postate su Facebook hanno fatto il giro del mondo, generando rabbia e indignazione. (Serena Marotta)

© Riproduzione Riservata.