BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

AIDS / Sangue di tre sieropositivi usato come inchiostro: iniziativa shock di una rivista in vendita da settimana prossima

Uscirà la prossima settimana nelle edicole tedesche il nuovo numero della rivista "Vangardist" stampato utilizzando inchiostro mischiato a sangue di persone affette da Hiv.

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Iniziativa choc in Germania, dove la prossima settimana uscirà nelle edicole il nuovo numero della rivista "Vangardist" stampato utilizzando inchiostro mischiato a sangue di tre persone affette da Hiv. Ogni copia sarà avvolta da una pellicola di plastica con il messaggio: "Rompere il sigillo e contribuire a rompere lo stigma". E’ infatti questo l'obiettivo a cui puntano gli autori: ricordare quanto sia ancora grave in tutto il mondo la piaga dell'Hiv e richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla diffusione del contagi. Il numero primaverile è stato realizzato in collaborazione con l'agenzia pubblicitaria Saatchi & Saatchi e verrà distribuito in tremila copie. Come riportato dal Daily Mail, durante la stampa è stato usato sangue infetto "per ogni parola, linea e immagine", rispettando però le linee guida che escludono ogni rischio di contagio. "Questa rivista è stata stampata con il sangue di persone sieropositive. Ora la questione è nelle vostre mani", si legge sulla copertina.

© Riproduzione Riservata.