BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RISULTATI ELEZIONI REGNO UNITO 2015 / Aggiornamenti in diretta: vince Cameron, si dimettono Miliband, Farage e Clegg (oggi 8 maggio 2015)

Trionfo di David Cameron alle elezioni nel Regno Unito. A spoglio non ancora ultimato, i risultati parziali assegnano un inaspettato trionfo dei conservatori contro i laburisti

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Terremoto politico nel Regno Unito dopo la vittoria dei conservatori nelle elezioni da poco concluse. Ed Miliband, Nigel Farage e Nick Clegg hanno annunciato le dimissioni dalla guida dei rispettivi partiti usciti sconfitti dalle urne. Il primo a fare il passo indietro è stato Miliband, leader dei laburisti: "E' tempo che qualcun altro prenda la guida del partito", ha detto, facendo sapere che il suo posto verrà temporaneamente preso dalla vice, Harriet Harman. E' poi toccato a Nick Clegg, ormai ex numero uno del partito liberaldemocratico britannico che dopo questa tornata ha lasciato sulla strada ben 47 dei 57 seggi ottenuti nel 2010. "I risultati sono stati incommensurabilmente più devastanti e crudeli di quanto avrei mai potuto immaginare", ha commentato. Infine si è dimesso anche Nigel Farage, leader degli euroscettici dell'Ukip sconfitto nel suo stesso seggio a South Thanet: si prenderà un'estate di pausa, ma potrebbe ripresentarsi a settembre alla guida del partito.

Gli ultimi aggiornamenti nello spoglio elettorale inglese vedono il Partito conservatore aumentare il suo vantaggio sui liberali, grandi sconfitti di queste elezioni. Secondo le ultimissime proiezioni i conservatori di David Cameron dovrebbero aggiudicarsi il 37% dei voti contro il 31 dei laburisti, il 13% dell'Ukip, l'8% dei liberali democratici, altri grandi sconfitti, il 5% dei nazionalisti scozzesi, il 4% dei Verdi. A questo punto i conservatori dovrebbero ottenere 329 seggi e visot ch enne sono necessari 326 potrebbero governare da soli. Ai laburisti ne andrebbero 234, ai liberali democratici 8, ai nazionalisti scozzesi 56, all'Ukip e ai verdi uno ciascuno e ad altre formazioni 19. 

Dopo il trionfo alle elezioni nel Regno Unito, i conservatori di David Cameron si apprestano a conquistare anche la maggioranza assoluta alla Camera dei Comuni. Secondo recenti proiezioni fornite da Sky News quando mancano solo una cinquantina di collegi da assegnare, il Conservative Party del primo ministro britannico potrebbe ottenere 326 seggi, proprio quelli necessari per garantire la massima governabilità. Lo stesso scenario è stato delineato da Bbc che assegna a Cameron addirittura 329 seggi sui 650 totali. Dopo la vittoria, il primo ministro incontrerà verso le 12.30 di oggi la Regina Elisabetta a Buckingham Palace per avere il formale via libera alla guida del governo.

Trionfo di David Cameron alle elezioni politiche nel Regno Unito. A spoglio non ancora ultimato, i risultati parziali mostrano una inaspettata vittoria dei conservatori del primo ministro che dunque governeranno la Gran Bretagna per altri cinque anni. Secondo le proiezioni fornite dalla Bbc, i conservatori riuscirebbero anche a conquistare la maggioranza assoluta con 329 seggi del parlamento di Westminster (326 quelli necessari per governare senza ricorrere ad alleanze). Crollo dei laburisti, nei sondaggi dati a testa a testa con i conservatori ma usciti a pezzi dalle urne: 233 i seggi che potrebbero ottenere, mentre il leader Ed Miliband sembra ormai a un passo dalle dimissioni che potrebbero arrivare già in giornata. Proprio lui ha ammesso qualche ora fa la sconfitta, dicendosi "profondamente dispiaciuto" per una "notte molto difficile e deludente". Conquistano ben 56 seggi sui 59 disponibili i nazionalisti scozzesi con Alex Salmond, mentre 8 andrebbero ai liberaldemocratici di Nick Clegg, 3 al partito del Galles, 2 all’Ukip di Nigel Farage, uno ai Verdi a 19 agli altri schieramenti. Torna in Parlamento, dopo sette anni di assenza, anche il sindaco di Londra Boris Johnson. Ovviamente soddisfatto David Cameron, tornato a farsi sentire su Twitter dopo la vittoria: "Una nazione, un Regno Unito, ecco come spero di governare se sarò abbastanza fortunato da continuare come primo ministro", ha scritto. "Un futuro migliore per tutti", ha poi aggiunto in un altro tweet postando una foto in cui abbraccia la moglie.

© Riproduzione Riservata.