BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

STATO ISLAMICO/ Video, un anno di Isis: prigionieri decapitati, affogati, fatti esplodere

Immagini sempre più cruente diffuse dallo stato islamico mostrano prigionieri massacrati nei modi più crudeli, ecco di cosa si tratta in questa notizia

Immagine di archivio Immagine di archivio

Mentre si avvicina il primo anniversario della nascita dello Stato islamico, i miliziani di Isis continuano a inventare metodi sempre più allucinanti per uccidere i loro prigionieri. Un video diffuso nelle ultime ore mostra l'esecuzione di sedici persone accusate di spionaggio con uno sfoggio di sistemi sempre più macabri. Tra questi, alcuni uomini vengono rinchiusi in una gabbia che poi viene fatta scendere nell'acqua profonda lasciandoli a morire affogati. I miliziani non badano a spese: vengono usate telecamere subacquee per mostre l'agonia dei condannati che affogano. Quattro persone vengono invece chiuse in una vettura che poi viene centrata da una serie di razzi facendoli saltare in aria. Infine sette uomini vengono fatti inginocchiare con dell'esplosivo legato attorno al collo in modo da far saltare in aria solo la testa. Il video dura sette minuti e secondo gli esperti fa parte di una serie di atti di propaganda in vista del primo anniversario della fondazione del califfato islamico con azioni sempre più cruente programmate nei prossimi giorni.

© Riproduzione Riservata.