BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ISIS/ Il sogno del miliziano jihadista che uccideva i cristiani

Una storia che ricorda quella della conversione di San Paolo: un miliziano di Isis che uccideva i cristiani si è convertito dopo un sogno misterioso ecco di cosa si tratta

Immagine di archivio Immagine di archivio

A raccontare questa storia, come riporta il sito americano blaze.com, un rappresentante di una organizzazione missionaria, Youth with a mission frontier missions, Gina Fadely. Alcuni appartenenti a questa organizzazione hanno conosciuto un combattente dello Stato islamico che ha raccontato loro come avesse ucciso un gran numero di cristiani fino a quando ha fatto un sogno che si è ripetuto più volte che ha cambiato il suo atteggiamento. Nel sogno, che si è ripetuto per molte notti di seguito, appariva un uomo completamente vestito di bianco che gli diceva: stai uccidendo la mia gente. Quel sogno lo faceva sentire fortemente a disagio, ha raccontato. Per quel combattente uccidere i cristiani era motivo di grande piacere. Nonostante i sogni continuò nella sua opera di violenza quando un giorno si è trovato di fronte a un cristiano che stava per giustiziare, questi gli ha detto: "So che stai per uccidermi ma io ti regalo la mia Bibbia". Il miliziano lo uccise ma si tenne la Bibbia e cominciò a leggerla. Una notte ebbe un nuovo sogno: l'uomo in bianco gli diceva di seguirlo. Adesso ha abbandonato la guerra e la sua fede e sì è convertito al cristianesimo. Come ha notato la missionaria che ha raccontato l'episodio, una storia che ricorda moltissimo quella di San Paolo. 

© Riproduzione Riservata.