BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BRITISH AIRWAYS/ Atterraggio di emergenza a Heathrow: riparato l'aereo sbagliato

I tecnici addetti alle riparazioni degli aeroplani all'aeroporto di Heathrow avevano lavorato all'aereo sbagliato rischiando così un colossale incidente di volo

Immagine di archivio Immagine di archivio

Un episodio che risale al maggio 2013 trova solo oggi la spiegazione ufficiale, ed è una spiegazione inquietante. Nel maggio del 2013 un volo della British Airways diretto a Oslo fu costretto a tornare a Londra perché uno dei motori perdeva benzina e ad effettuare un atterraggio di emergenza. Tutto si risolse con grande paura ma fortunatamente nessun incidente. Adesso due anni dopo vengono fornite le motivazioni di quanto successe quel 24 maggio del 2013. La sera prima gli assistenti e i tecnici di servizio all'aeroporto si erano dedicati all'assistenza di routine dell'aeroplano. A un certo punto avevano fatto una pausa, lasciando staccati i tubi di rifornimento della benzina. Quando sono tornati per riprendere il lavoro, si sono diretti per sbaglio verso un altro aeroplano, nonostante fosse un modello ben diverso da quello a cui stavano lavorando, dimenticandosi del primo aereo e lasciando pericolosamente aperte le pompe del carburante. Il giorno dopo il jet è decollato in quelle condizioni. Secondo il rapporto reso noto oggi dall'Air Accidents Investigation Branch, l'errore è stato commesso perché gli assistenti e i tecnici che lavorano negli aeroporti inglesi fanno turni di lavoro massacranti e la fatica li ha indotti all'errore. Uno dei tecnici ad esempio quel giorno stava lavorando da dodici ore e nelle precedenti due settimane avevano lavorato in turni di notte della durata di dodici ore ciascuno.

© Riproduzione Riservata.