BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

VACCINAZIONI OBBLIGATORIE/ Jim Carrey contro il governatore della California: è un fascista

L'attore americano Jim Carrey accusa il governatore della California di voler avvelenare i bambini  con la nuova legge sulle vaccinazioni obbligatorie ecco di cosa si tratta

Immagine di archivioImmagine di archivio

Al noto attore americano Jim Carrey non piace la nuova legge della California sulla vaccinazione. Secondo tale legge la vaccinazione diventerà obbligatoria per qualunque bambino sia iscritto a scuole di tipo pubblico o privato, rimuovendo quindi l'attuale possibilità di esenzione per motivi religiosi o personali, lasciandola solo a chi ha gravi problemi di salute. La legge è stata firmata dal governatore dello stato californiano Jerry Brown negli scorsi giorni cosa che ha scatenato nell'attore rabbia. Da tempo Jim Carrey si batte contro le tossine presenti nelle vaccinazioni per bambini. L'attore ha un figlio autistico e spesso ha chiesto pubblicamente se questa malattia è dovuta alle vaccinazioni. Su twitter Carrey ha accusato il governatore di voler avvelenare i bambini con mercurio e alluminio rendendo obbligatorio il vaccino: "Questo fascista deve essere fermato" ha aggiunto. In un secondo post ha poi detto di non essere contrario ai vaccini ma alle sostanze come il mercurio in essi contenuti. 

© Riproduzione Riservata.