BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

IVAN KUPALA/ La festa di san Giovanni Battista: bagni e fuochi salvifici

La festa di Ivan Kupala nei paesi delle'st europeo unisce la celebrazione di San Giovanni Battista con quella del solstizio d'estate e di una antica divinità pagana ecco di cosa si tratta

Immagine di archivioImmagine di archivio

Si è tenuta ieri notte come da tradizione la festa del giorno di Ivan Kupala, per la chiesa orientale corrispondente a quella di San Giovanni battista, celebrata in Polonia, Ucraina, Lituania e altri paesi dell'est europeo. Secondo il calendario gregoriano si celebra nella notte tra il 6 e il 7 luglio, secondo quello giuliano tra il 23 e il 24 giugno. Si tratta di una festività legata al solstizio d'estate, ispirata a una divinità pagana poi entrata nel cristianesimo ortodosso come festa di san Giovanni. Ivan infatti è il termine russo per san Giovanni Battista mentre Kupala è una parola slava che indica il lavarsi nell'acqua, riferendosi al battesimo di Giovanni, anche se era una divinità pre cristiana. I giovani ancora oggi la celebrano con una serie di scherzi con l'acqua, anche gettando l'acqua addosso alla gente che passa per strada oppure accendendo dei fuochi e facendo gara a saltarli infine con bagni purificatori nei fiumi e nei laghi.

© Riproduzione Riservata.