BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LA VISITA ALL'EXPO/ Se la Merkel tiene a distanza Renzi (e il Sud Europa)

Il cancelliere Angela Merkel (Infophoto) Il cancelliere Angela Merkel (Infophoto)

La "Deutschland Ag" avrebbe largamente profittato di una lungo fase di "debito a costo zero" (sia per lo Stato che per le imprese), sia degli spazi comunque creati dall'euro forte alle produzioni tedesche rispetto alle Aziende-Paese incatenate dalle politiche recessive imposte da Ue, Bce, in ultima istanza da Berlino.

Se nell'estate 2011 la Merkel - gigioneggiando con l'allora presidente francese Nicolas Sarkozy - decretava la fine del governo Berlusconi (ma forse un po' anche la finis Italiae), nell'agosto del 2015 non si è spostata di molto tenendo a distanza il premier italiano in carica, Matteo Renzi, e con lui tutta l'Europa mediterranea. Ancora troppo alto il rischio-Italia (e forse anche il rischio-Renzi in diretta davanti alla stampa).

© Riproduzione Riservata.