BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ATTENTATI IN EGITTO/ Tre esplosioni vicino a un tribunale, Black Bloc e Isis rivendicano gli attacchi

Triplice esplosione questa notte al Cairo, gli attentati rivendicati dai Black Bloc ma la rivendicazione è all'esame degli esperti, non ci sarebbero vittime

Immagine di archivio Immagine di archivio

Anche l’Isis ha rivendicato gli attentati di questa notte in Egitto, e forse questa rivendicazione è più attendibile della precedente, che era stata fatta a firma dei Black Bloc. Tre bombe sono esplose davanti a un tribunale e a sedi della sicurezza nazionale, provocando ventinove feriti e fortunatamente nessun morto. Il comunicato die fondamentalisti islamici riporta questo messaggio: "Questa operazione è la vendetta per i nostri fratelli e tutti i martiri musulmani".

Al momento il bilancio è di sei feriti, non ci sarebbero vittime. Tre bombe sono esplose nella notte nella capitale egiziana, vicino a edifici della Sicurezza nazionale e a un tribunale. La cosa inedita è che stando alle prime rivendicazioni gli attentati non sono stati rivendicati come di norma dai Fratelli mussulmani o da terroristi islamici ma dai Black Bloc, gli antagonisti noti nei paesi europei occidentali che per la prima volta si renderebbero presenti in un paese islamico. Peraltro in Europa i Black Bloc non usano fare attentati, si rendono presenti solo nelle manifestazioni con episodi di violenza. La rivendicazione apparsa su facebook è comunque in fase di verifica. I feriti sono tutti agenti di polizia, le esplosioni sono accadute tramite camion e vetture cariche di tritolo, uno degli autisti si sarebbe allontanato dal camion prima dell’esplosione fuggendo in motorino. L'Egitto come si sa si trova al centro di attentati di fondamentalisti islamici, un procuratore è stato ucciso pochi mesi fa mentre nel Sinai agiscono gruppi legati ad Isis.

© Riproduzione Riservata.