BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

SOS MIGRANTI/ Mussie Zerai: l'Onu deve commissariare gli Stati falliti

Profughi al confine con la MacedoniaProfughi al confine con la Macedonia

Essere profugo è come essere un albero sradicato. Stai lasciando la patria, i familiari, gli affetti e una parte di te muore a causa di questa sofferenza, non stai partendo per avventura. Soprattutto coloro che scappano da guerre e persecuzioni sanno che non potranno tornare a rivedere i loro affetti e la loro terra, e per questo portano la morte nel cuore. Non è una cosa da parlarne a cuor leggero, se ne starebbero volentieri a casa loro se potessero vivere in pace. Invece sono sradicati e costretti a fuggire per salvarsi dalle bombe che l'Occidente ha venduto a questi paesi.

 

(Paolo Vites)

© Riproduzione Riservata.